Come fare ottimizzazione SEO su WordPress




Fare ottimizzazione SEO è fondamentale per permettere agli utenti interessati di cercare e trovare i prodotti o servizi da te offerti. Esistono diversi strumenti per testare la SEO, indicati in un mio precedente articoli, raggiungibile cliccando qui.

Se viene utilizzato il cms WordPress, gestire la SEO può risultare più difficile a primo impatto, dato che WordPress non prevede delle impostazioni SEO già integrate al suo interno.

Tuttavia, gestire e ottimizzare la SEO su WordPress è semplice e intuitivo, installando semplicemente un plugin gratuito. Il plugin in questione è Yoast SEO.

Questo strumento permette di gestire e fare ottimizzazione SEO su WordPress in pochi click, garantendo delle funzioni molto semplici da utilizzare ma allo stesso tempo molto potenti.

Ottimizzazione SEO WordPress: gestire i meta tag title e description con Yoast SEO

Yoast SEO permette di gestire i meta tag principali riguardanti l’indicizzazione delle pagine web: il meta tag title e il meta tag description.

Partiamo col dire che le funzionalità SEO fornite da questo utile plugin, vengono inserite all’interno di ogni pagina o di ogni articolo, in fondo alla rispettiva schermata.

Scorrendo in basso sarà possibile visionare un’intera area dedicata all’ottimizzazione SEO, che permette di gestire diverse funzioni e di vedere determinati suggerimenti.

Infatti, Yoast SEO, fornisce dei suggerimenti di ottimizzazione SEO, direttamente all’interno di ogni singola pagina e di ogni singolo articolo, mostrando inoltre, se presenti, gli errori da correggere per una corretta ottimizzazione.

I primi due campi visibili sono il meta tag title e il meta tag description. All’interno del campo di testo è possibile digitare un title e una description personalizzati per ogni pagina o articolo, per garantire l’ottimizzazione SEO.

Sotto questi due campi di testo, è possibile vedere la presenta di una barra colorata, che si riempe mano a mano che vengono digitati caratteri all’interno dei campi.

Questa barra identifica la lunghezza minima o massimo che devono avere i due tag. Se la barra è rossa ma incompleta, significa che il testo è troppo corto, se la barra è verde significa che la lunghezza del testo va bene, mentre se la barra è rossa e completa, significa che il testo inserito è troppo lungo e potrebbe risultare in maniera errata nei risultati di ricerca.

Ottimizzazione SEO WordPress: seguire i consigli e correggere gli errori

Come scritto sopra, il plugin Yoast SEO, permette di visualizzare delle statistiche riguardanti l’ottimizzazione SEO del proprio articolo o della propria pagina.

Il plugin fornisce una lista di errori, che se presenti verranno evidenziati nella schermata dedicata. Sistemare gli errori che il plugin comunica, è un punto fondamentale per migliorare la SEO del proprio sito web.

Attraverso i semafori forniti dal plugin, è possibile vedere lo stato dell’articolo o della pagina, riguardo l’ottimizzazione SEO e la leggibilità. Si tratta solamente di statistiche indicative e così devono essere trattate, non occorre a nulla farsi ossessionare dalle statistiche di questo plugin, perché l’ultima parola c’è l’ha sempre Google.

Se il semaforo è rosso, significa che ci sono errori da correggere e cose da migliorare, se il semaforo è arancio, significa che va tutto bene, ma c’è ancora qualcosa da migliorare, mentre se il semaforo è verde, significa che è tutto ok.

Ottimizzazione SEO WordPress: disabilitare l’indicizzazione

Attraverso il plugin Yoast SEO, è possibile disabilitare l’indicizzazione di un determinato post o di una determinata pagina, utilizzando le impostazioni dedicata, visibili sotto la voce “impostazioni avanzate”.

Disabilitando il meta tag robots, è possibile dire a Google di non indicizzare quel determinato articolo e quella determinata pagina, evitando anche di seguire i link interni.

Questa opzione risulta utile nel momento in cui si possiedono pagine o articoli ai quali è possibile accedere solamente dalla navigazione interna del proprio sito, e non devono essere pubblici e indicizzati agli utenti che effettuano una ricerca per parole chiave.

In uno scorso articolo ho analizzato nel dettaglio le pratiche per eseguire un’ottimizzazione SEO. L’articolo è visibile cliccando qui.


Condividi l'articolo:



Chi sono


Edoardo Valenza

Edoardo Valenza

Appassionato fin da sempre del mondo web mi sono specializzato nella creazione di siti ecommerce, creazione di siti web e in strategie di digital marketing.

Migliori temi WordPress: come sceglierli


L’utilizzo di WordPress si estende a macchia d’olio, le funzionalità semplici ed intuitive danno la possibilità a chiunque di poter investire in modo mirato e senza troppe problematiche legate al mondo della programmazione dei siti web. È però necessario conoscere alcune strategie per impostare layout e composizione della pagina per attrarre più persone possibili ed…


LEGGI

Altri articoli





Temi WooCommerce: come scegliere quello giusto


L’apertura di un negozio online necessita di diverse accorgimenti per essere più appetibile possibile all’utenza,…


LEGGI


Migliori temi WordPress: come sceglierli


L’utilizzo di WordPress si estende a macchia d’olio, le funzionalità semplici ed intuitive danno la…


LEGGI


Come migliorare le vendite di un sito ecommerce


Quando si apre uno shop online, l’obiettivo principale è quello di migliorare le vendite, ma…


LEGGI